Archivi tag: lettura ad alta voce

Leggere libri a LetterAltura

2017_letteralturaDal 14 al 17 settembre 2017 si svolge, a Verbania, l’undicesima edizione del Festival Lago Maggiore LetterAltura, intitolata Lèggère Stòrie e Paròle sul Treno.

Tra gli eventi in programma, il corso avanzato di lettura ad alta voce Voci dal treno, tenuto dall’attrice e docente Giorgia Cantalini e organizzato da Letteratura Rinnovabile: un’esperienza condivisa con un gruppo di dieci partecipanti
che in due giorni imparano tecniche di lettura che coinvolgono non solo la voce, ma l’intero corpo, dato che la pagina scritta necessita di una assimilazione fisica e immaginativa. Il percorso coniuga training fisico e grammatica, con un approccio che si concentra sul “cosa” della pagina scritta, piuttosto che sul “come” dell’emissione sonora. Gesti e movimenti sono dunque essenziali per generare una “scrittura seconda” che rende indimenticabili le parole lette.

I testi scelti sono di Pirandello e Tolstoj e vengono presentati dagli allievi (tra i quali anche Simone Fornara) con un breve spettacolo (domenica 17 settembre, ore 18, Villa Giulia, Verbania Pallanza) a conclusione del Festival 2017 di LetterAltura.

Cliccare qui per scaricare il programma del Festival.

Leggere bene ad alta voce

schermata-2016-10-03-alle-08-55-24Leggere bene ad alta voce non è per niente facile. Eppure, ogni docente sa che una buona lettura espressiva può avvicinare i propri allievi al piacere di ascoltare e di leggere. Può avvicinarli ai libri, insomma, accendendo quel desiderio che oggi, troppo spesso, giace assopito, soffocato dagli schermi dei tablet e dei PC.

Qualche rapida dritta per una efficace lettura ad alta voce nell’articolo di Simone Fornara Tutta un’altra storia! La lettura espressiva per dare voce ai libri, pubblicato sul numero 326 (settembre 2016) della rivista «Scuola Ticinese», numero interamente dedicato al tema della lettura, affrontato da molti punti di vista.

Il sommario del numero è consulabile cliccando qui.

L’articolo di Simone Fornara è disponibile per gli abbonati alla rivista, oppure sul portale Academia.